I giovani per la Federazione europea!

, di Federica Martiny

I giovani per la Federazione europea!

Domenica 12 settembre tra le strade del centro di Pisa e in Piazza dei Miracoli si sono viste sventolare le bandiere dell’Europa e del Movimento Federalista Europeo, portate dai membri toscani della Gioventù Federalista Europea e dai ragazzi che hanno partecipato nel corso dell’estate al seminario regionale di formazione federalista presso il Passo dei Carpinelli (LU) e a quello nazionale sull’isola di Ventotene.

Altiero Spinelli e il Manifesto di Ventotene...

I giovani hanno redatto e sottoscritto una carta, che sarà presto inviata alle istituzioni e agli enti locali, nella quale sottolineano la forza politica ed intellettuale degli insegnamenti del Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli e l’assurdità della miopia politica dello “sguardo nazionale” sui problemi che riguardano l’intera umanità – la questione delle condizioni di lavoro e del ricambio generazionale, il problema del terrorismo, quello dell’immigrazione, i dati relativi al surriscaldamento del pianeta e alla carenza di risorse energetiche, l’evolversi della crisi economico-finanziaria globale.

l’assurdità della miopia politica dello “sguardo nazionale” sui problemi che riguardano l’intera umanità

Hanno voluto soprattutto sottolineare l’inadeguatezza con cui nell’ambito della formazione scolastica, della circolazione di idee per il tramite dei mezzi di comunicazione di massa, del dibattito politico, si fa strada la percezione che non esista problema di rilievo nazionale o locale che non abbia la propria matrice, o sia indirettamente influenzato, da problemi che hanno matrice mondiale; che si riduca di giorno in giorno la distanza fra i problemi vissuti quotidianamente dai cittadini e le contraddizioni del sistema di produzione, scambi, relazioni globali; che la differenza fra soluzioni pragmatiche e di breve termine e soluzioni ideali di lungo termine è perciò sempre più una pura apparenza, perché solo affrontando i problemi alla loro radice e con una visione di lungo termine sarà possibile evitare le loro conseguenze nefaste e infine l’impotenza dell’Unione europea, che non esprime un livello di governo compiutamente democratico, legittimato ad occuparsi delle questioni che hanno rilevanza continentale e a rappresentare con una sola voce gli europei nel mondo.

la Federazione europea come unico rimedio all’anarchia internazionale e alla guerra

Il messaggio che hanno voluto trasmettere è forte e pronunciato da voci convinte e coraggiose: l’esigenza sempre più impellente di un’Europa più libera e unita e la Federazione europea come unico rimedio all’anarchia internazionale e alla guerra e come modello per l’unificazione delle grandi regioni del mondo, in vista dell’unità politica mondiale.

La giornata, organizzata dalla sezione di Pisa della Gioventù Federalista Europea, ha visto ribadire da parte dei giovani militanti toscani l’impegno di far vivere con più energia e con maggiore consapevolezza il pensiero federalista europeo nella società e di proporre come sempre attuale lo sforzo propulsivo per la Federazione Europea.

Immagine: giovani federalisti per le strade di Pisa.

Parole chiave

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom