27 Gennaio 2012, giorno della memoria delle vittime dell’olocausto

Comunicato stampa della Gioventù Federalista Europea

, di Gioventù Federalista Europea

27 Gennaio 2012, giorno della memoria delle vittime dell'olocausto

Oggi, 27 Gennaio 2012, in occasione del giorno della memoria delle vittime dell’olocausto, la Gioventù Federalista Europea si unisce alle commemorazioni.

Tuttavia, la memoria storica non deve rimanere fine a se stessa: per poter assumere pieno valore deve rappresentare un monito continuo affinché gli orrori del passato non possano più ripetersi e le cause profonde del razzismo, dell’odio, e del nazionalismo che hanno portato a simili aberrazioni non si dimentichino e vengano comprese e superate.

Il processo di unificazione europea, sviluppatosi dal progetto del manifesto di Ventotene, nasce proprio con queste profonde radici, con l’obiettivo di superare la divisione dell’Europa in Stati nazionali. Le contrapposizioni, gli odi e i nazionalismi che nella storia europea sono degenerati in guerre e stermini sono stati sostituiti da una prospettiva di pace e unità, capace di eliminare la violenza a favore del diritto.

Oggi, in un momento di profonda crisi economica e politica che mette in discussione l’intero progetto europeo, queste considerazioni hanno ancor più valore e ci ricordano come il preciso obiettivo del Padri fondatori dell’Europa, l’unità politica tramite Istituzioni federali, non sia stato ancora raggiunto.

La GFE rilancia quindi, in questa importante giornata di commemorazione, l’urgente necessità della creazione di un’Europa federale, a partire dall’iniziativa dei paesi dell’Eurogruppo, per dare un futuro di speranza agli europei, per dare senso alla memoria storica e per non dimenticare.

Contatti:

Ufficio Stampa della Gioventù Federalista Europea ufficiostampa chez gfeaction.eu www.gfeaction.eu

Immagine: la firma dei Trattati di Roma nel 1957. Gli europei intraprendono la strada della pacificazione.

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom